lunedì 4 febbraio 2013

Regalale un weekend a Parigi per San Valentino


Cosa c’è di meglio, per una donna, che ricevere in regalo dal suo uomo un weekend a Parigi per San Valentino?

Pensaci bene e immaginati la giornata.Vi svegliate in un B&B a Parigi, arredato in perfetto stile francese e che offra un’abbondante colazione a base di croissant, pain au chocolat e gustose madeleines, uscite e la porti a vivere insieme l’emozione di guardare il panorama della Ville Lumière dall’alto della Torre Eiffel.
 
Scendi e vi imbarcate sul bateau-mouche, il battello che ti porta in giro lungo la Senna, naturalmente abbracciati.
Dura circa un’ora e alla fine torna da dove siete partiti. Bene, è giunta l’ora di iniziare un itineraio a zig zag che vi ricorderete a lungo. Cominciatelo, incamminandovi verso il Pont de l’Alma e approdando sugli Champs-Élysées, per due passi, mano nella mano, fra i negozi esclusivi.

Un soggiorno a Parigi non è di certo completo se non si esplora il suo infinito patrimonio artistico. Riattraversate, allora, la Senna sul Pont de la Concorde e fate un salto al Museo d’Orsay, uno dei musei più suggestivi al mondo, perchè costruito nella vecchia stazione d’Orsay.

All’interno, vi perdete fra i papaveri di Monet e fra le stelle di Van Gogh, vi lasciate sedurre dalle donne francesi del Moulin de la Galette ritratto da Renoir e respirate la pace esotica delle ragazze tahitiane di Gauguin.



Sull’opposta riva della Senna, proprio di fronte al Museo d’Orsay, c’è il Jardin des Tuileries, un parco elegantissimo che ti conduce al Louvre. Ora, potete mangiare un boccone in zona e visitare il museo nel pomeriggio, ma unire il d’Orsay e il Louvre nella stessa giornata rischia seriamente di compromettere la serata.

Rimandate la scoperta della Gioconda, della Venere di Milo, dei reperti egizi e delle preziosissime collezioni esposte dal museo alla mattina seguente, quando sarete certamente più freschi e riposati.
Nei pressi del Louvre, è situato il Palais Royal, i cui splendidi giardini sono spesso affollati da parigini e turisti.

A un quarto d’ora circa di camminata, si trova, invece, una delle costruzioni più significative della Parigi moderna, il Centro Pompidou, progettato da Renzo Piano e Richard Rogers, che si sono prefissi di sfruttare al massimo l’interno dell’edificio e di assicurare un flusso continuo fra gli spazi espositivi: per questo motivo, noterete sull’esterno grovigli di tubi, cavi e altre componenti della struttura.

Potete entrare anche solo per un caffè, visto che, oltre a diverse collezioni, ospita di tutto, da biblioteche a librerie, da negozi ai cinema e dai bar ai ristoranti. Infine, prima di sorseggiare un bicchiere di vino in un tipico cafè parigino e di godervi la meritata cenetta a lume di candela in un ristorantino raffinato, tipicamente francese, entrate nella solennità della Cattedrale di Notre Dame, distante solo 1 km dal Pompidou.
Bene, il piano per una vacanzina d’amore è pronto. Datti da fare, scegli il volo giusto, trova il tuo B&B a Parigi e regala un weekend da sogno alla tua amata.


Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin