mercoledì 11 maggio 2011

"La dodicesima illuminazione, l'ora del risveglio" un'avventura senza confini

Regalare un libro è una scelta importante che ha come scopo quello di arrichire la fantasia e l'anima del lettore, obiettivo pienamente raggiunto da tutti gli scritti firmati James Redfield.

Dopo avervi consigliato di regalare "La Profezia di Celestino", non potevamo non leggere per voi (e per noi...) l'ultimo capitolo proposto dal famoso scrittore statunitense e vissuto dagli stessi personaggi dei volumi precedenti, ovvero: "La 
Profezia di Celestino", "La Decima Illuminazione" e "L'Undicesima Illuminazione".

La vicenda si snoda in un'avvincente avventura a seguito del ritrovamento di una parte di un misterioso e antico documento suddiviso in 12 parti inviate a persone e il luoghi diversi, che svelano le "Estensioni" delle undici profezie conosciute e l'importante e attesissima "Dodicesima Illuminazione".

In riferimento a questo libro New Age dai tratti veloci e dai continui colpi di scena, più che "leggere" il verbo più appropiato da utilizzare dovrebbe essere "divorare", infatti la storia è tanto coinvolgente quanto attuale.

In questo periodo di globale crisi economica, politica e religiosa e con il proliferare di continue teorie sull'imminente fine del mondo, "La Dodicesima Illuminazione" si pone al pubblico come uno spunto di riflessione sulle nostre azioni e sul nostro potenziale.

Per facilitare la comprensione dei lettori che non hanno letto i capitoli precedenti della storia o che li hanno letti molto tempo fa e non li ricordano interamente, durante le vicende che portano alla scoperta delle "Estensioni", l'autore riprende abilmente i temi affrontati dalle "Profezie" alle quali si riferiscono.

Tuttavia, per apprezzare maggiormente quest'ultima fatica letteraria di James Redfield vi consigliamo di leggere prima almeno "La Profezia di Celestino".

"La Dodicesima Illuminazione, l'ora del risveglio" edito da Corbaccio sarà disponibile in tutte le librerie italiane a partire dal prossimo 12 Maggio.
Prezzo: 18,60

«Dobbiamo riacquisire la nostra capacità intuitiva e lasciare che sia questa a guidarci.»

«Il prossimo passo sarà quello di entrare in sintonia con la sacralità della natura, aprire la nostra percezione e avvicinarsi allo spirito dell'Universo.»



Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Linkwithin